Lazy eye


Intervento di Claudia Beschi

 

lazy eyeGenerazione dall’occhio pigro
Strabica guardi dal tubo catodico un futuro in bianco e nero
L’intelligenza è in HD
I desideri a schermo piatto
I sogni vanno piano e a fondo

Generazione comprata a rate
L’anima ha un leasing, ma indossa sempre l’abito della domenica
ha fatto un nodo alla coscienza collettiva
porta la cravatta, lo smart phone e i calzini bucati

Generazione dalla botte piena e la moglie ubriaca
Gli scuri son chiusi sul bene comune
Son fatte razzie del pensiero comunitario
Ingenuamente egoista
Brigante ed ignorante

Ora, a trent’anni,
Siamo i nati senza camicia
Equilibristi senza piedi
Mutilati senza una lotta che sia continua
Camminiamo sul filo del rasoio
Elefanti per una vita di cristallo

Rimbocchiamo, quindi, le palpebre alla speranza
Verdi
coltiviamo i campi con-tratto che lasci un segno
Con la mente a maggese scopriamo il tempo del raccolto color del grano

 

[Claudia Beschi è psicologa e scrittrice]

Share Button

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>